Traghetti Napoli Catania


In questa sezione del portale potrai effettuare la prenotazione del traghetto per la tratta Napoli Catania , visualizzare eventuali offerte last minute o tariffe low cost con tutte le compagnie di navigazione, quali Tirrenia, Grandi Navi Veloci (GNV), Grimaldi Lines , Snav, Virtu Ferries , Caronte & Tourist, T Link Lines e TTT Lines.Il Sistema di prenotazione è facile e veloce e permette di prenota il traghetto o l'aliscafo in pochi passi, pagando comodamente con carta di credito, bonifico bancario o vaglia postale, il biglietto del traghetto verrà ricapitato direttamente tramite e-mail. Cosa aspetti a prenotare il traghetto per Napoli da Catania, potrai trovare tante offerte low cost su misura per te! Orari traghetti per Napoli Catania, Tariffe Traghetti ed aliscafi Napoli Catania.

Compagne di navigazione con servizio traghetto da e per la Sicilia


Grandi Navi Veloci (GNV) - Tirrenia - Grimaldi Lines - TTT Lines - Virtu Ferries
T Link Lines - Caronte & Tourist - Snav - Ustica Lines

Informazioni su Napoli

Napoli è un comune italiano di 960.964 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Campania.
È il terzo comune italiano per popolazione dopo Roma e Milano. L'area metropolitana di Napoli, che comprende il capoluogo campano ed altri 172 comuni, conta una popolazione di 4.434.136 abitanti.
È situata in posizione pressoché centrale sull'omonimo golfo, tra il Vesuvio, e l'area vulcanica dei Campi Flegrei. Il suo vasto patrimonio artistico e architettonico è tutelato dall'UNESCO, che, nel 1995, ha incluso il centro storico di Napoli, il più vasto d'Europa, tra i siti del patrimonio mondiale dell'umanità.
Fu fondata tra il IX e l'VIII secolo a.C. da coloni greci; successivamente rifondata come Neapolis (Νεάπολις in greco) nella zona bassa tra la fine del VI e l'inizio del V secolo a.C., viene annoverata tra le principali città della Magna Grecia. Nel corso della sua storia quasi trimillenaria Napoli vedrà il susseguirsi di lunghe e numerose dominazioni straniere, rivestendo una posizione di rilievo in Italia e in Europa.
Dopo l'impero romano, nel VII secolo la città formò un ducato autonomo, indipendente dall'Impero bizantino; in seguito, dal XIII secolo e per circa seicento anni fu capitale del Regno di Napoli. Da Napoli, agli inizi del XV secolo, sotto Ladislao I di Durazzo, partì il primo tentativo di riunificazione d'Italia; successivamente la città divenne il centro politico dell'Impero Aragonese. Per motivi storici, artistici, politici ed ambientali fu, dal basso medioevo fino all'Unità, tra i principali centri di riferimento culturale, al pari delle altre principali capitali del continente.
Già capitale del Regno delle due Sicilie, dopo l'annessione al Regno d'Italia la città e, in generale, tutto il meridione d'Italia, subirono un relativo declino socio-economico. A Napoli si trova Villa Rosebery, una delle tre residenze ufficiali della Presidenza della Repubblica.
Il porto di Napoli (di cui fa parte il molo Beverello) è uno dei più importanti della penisola, primo in assoluto per numero di passeggeri totali: oltre 9.000.000 nel 2006, secondo dopo Civitavecchia per numero di croceristi previsti per il 2007 (1.250.000) insieme a Venezia, tra i maggiori anche come traffico merci con oltre 22 milioni di tonnellate di merci e circa 440.000 container nel 2005.



Informazioni su Catania

Catania è un comune italiano di 294.255 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia in Sicilia.
Città inclusa nella maggiore conurbazione nella regione, nota come "Sistema lineare della Sicilia orientale", è una delle 15 città metropolitane italiane, la cui area metropolitana conta oltre 750.000 abitanti. Catania è inoltre il decimo comune italiano per popolazione, il quarto comune del Mezzogiorno dopo Napoli, Palermo e Bari e il più popoloso comune non capoluogo di regione dell'Italia.
Fondata nel 729 a.C. dai Greci Calcidesi, vanta una storia millenaria caratterizzata da svariate dominazioni i cui resti ne arricchiscono oggi il patrimonio artistico, architettonico e culturale.
Nel corso della sua storia è stata più volte distrutta da eruzioni vulcaniche (la più imponente, in epoca storica, è quella del 1669) e da terremoti (i più catastrofici ricordati sono stati quelli del 1169 e del 1693).
Il barocco del suo centro storico è stato dichiarato dall'UNESCO Patrimonio dell'umanità, assieme a sette comuni del Val di Noto (Caltagirone, Militello in Val di Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa e Scicli), nel 2002.
La città è servita da un porto commerciale e dai porti turistici e da pesca di Ognina e San Giovanni Li Cuti.

Richiedi banner pubblicitario